Alimentatore 5v + 12v

Dopo aver visto come realizzare un alimentatore a tensione fissa 12v, vediamo oggi di costruire un altro alimentatore, con doppia uscita, o doppia tensione, ovvero 12v e 5v.

Anche questo circuito è semplice, ma comunque permette di avere a disposizione contemporaneamente le 2 tensioni maggiormente utilizzate in elettronica, ovvero i 12v e i 5v.

Schema_alim_12+5.png

Abbiamo già visto nell'articolo riguardante l'alimentatore 12v, come si raddrizza la tensione alternata in ingresso, e successivamente come la si livella grazie all'utilizzo di un condensatore, quindi non lo starò a spiegare nuovamente, chi volesse, può leggersi l'articolo di cui sopra.

Abbiamo visto che la tensione raddrizzata e livellata, vine inviata ad un regolatore 7812 che stabilizza la tensione ad un valore fisso di 12v.

Bene, a questo punto abbiamo già fatto la maggior parte del lavoro, perché abbiamo già un alimentatore a 12v funzionante, si tratta solo di aggiungere un ulteriore uscita a 5v.

Per ottenere questa seconda uscita è sufficiente aggiungere un secondo regolatore di tensione, precisamente un 7805, ovvero regolatore che stabilizza la tensione ad un valore fisso di 5v.

Questo regolatore funziona in maniera identica al 7812 utilizzato nel precedente circuito, tra l'altro fa parte della stessa famiglia di regolatori, si presenta nello stesso modo, con i suoi 3 pin.
Come nel 7812 il pin 1 è di ingresso, dove deve essere sempre presente una tensione superiore a quella di uscita, un pin 2 di massa, da collegare sempre a massa, ovvero il negativo, ed un pin 3 di uscita da dove prelevare la nostra tensione fissata al valore voluto..

LM7812ACT.png

Quindi non faremo altro che collegare il nostro 7805 con i 2 condensatori, come consigliato dal costruttore del regolatore, e poi collegare sulla sua uscita un morsetto, da dove prelevare la tensione di uscita stabilizzata 5v.

5v.png

Questo nuovo circuito, o meglio parte di circuito, lo andremmo a collegare in parallelo al 7812, quindi all'uscita del raddrizzatore, e dopo il condensatore C1 di livellamento.

In pratica abbiamo realizzato 2 circuiti separati, uno con 7812 e quindi uscita a 12v, e l'altro con 7805 e uscita 5v.

Il led è stato inserito solo sull'uscita 12v, in quanto basta un solo led per indicare alimentatore in funzione.

Anche per questo schema ho voluto realizzare un pcb, in modo da facilitare il compito a chi volesse cimentarsi nella realizzazione di questo alimentatore.

pcb2v2.png
Pcb in formato pdf

Il pcb è già ribaltato, come si può notare dalla scritta, pronto per essere stampato e utilizzato con la tecnica di incisione che più preferite.

Infine la disposizione dei componenti sul pcb, sulla morsettiera J1 andrà la solita tensione alternata proveniente da un trasformatore, su J2 possiamo prelevare la tensione stabilizzata a 12v, e su J3 possiamo prelevare la tensione stabilizzata a 5v.

pcbv2.png

Da notare tra i componenti una linea verticale, che parte tra i condensatori C2 e C3 e scende verso C4.
Questa linea è un ponticello, da realizzare con un pezzetto di filo, diametro 1 millimetro circa, e meglio se isolato con guaina.

Anche in questo caso , è bene montare un bel dissipatore, per raffreddare i 2 regolatori 7805 e 7812.

Policy Privacy   Contatti